Ricerca Navigation Map
Search
Navigation Map IT
DE   IT   EN   Chiudere
Wikipedia-User: Llorenzi - CC BY-SA 3.0

Tour in montagna al Sass de Putia (2874m)

Questa imponente montagna di roccia - l'angolo nord-occidentale più estremo delle Dolomiti - si erge con la sua parete nord di 600 m ben visibile sopra le verdi montagne di Luson.

Sass de Putia (2875m) visto dal Passo delle Erbe
Sass de Putia (2875m) visto dal Passo delle Erbe
Passo delle Erbe - Transizione nella Val Badia
Passo delle Erbe - Transizione nella Val Badia
Sass de Putia 2875m
Sass de Putia 2875m

Un'esperienza di vetta di classe extra

Avventura inizia

Il nostro tour inizia al Passo delle Erbe, accessibile da San Martino in Badia in Val Badia, Luson o la Val di Funes. Dal parcheggio a pagamento presso la Ütia de Börz, proprio di fronte all'impressionante parete nord del Peitlerkofel, scegliamo la strada forestale n. 8A a destra, che ci porta alla Ütia Göma. Presto il bosco si apre e si apre la vista sul magnifico prato di Peitler, un mare di rododendri e una varietà di altre fiori, che fanno battere più forte il cuore di ogni amante della natura.

Il percorso per la Peitlerscharte

Dopo la prossima deviazione per la Ütia Göma ai piedi del "Sas de Pütia", seguiamo il sentiero 8A lungo i prati in fiore. Il sentiero si restringe sempre di più fino a quando non raggiungiamo una lunga gola lungo un ruscello e passiamo davanti a campi di neve. Diventando più ripido, il sentiero n. 4 ci porta alla Peitlerscharte a 2.357 metri di altezza - un luogo perfetto per una pausa. Da qui ci sono numerosi sentieri escursionistici, ad esempio verso il rifugio Schlüter in Val di Funes o verso Campill in Val Badia.

Attraverso tornanti fino alla cima

Continuiamo su terreno erboso e numerosi tornanti in salita verso un terreno sempre più alpino, fino a raggiungere il suggestivo passo tra il Großer e il Kleiner Peitlerkofel. Qui inizia la salita assicurata con cavi, che richiede sicurezza nei passi. Per escursionisti un po' insicuri o bambini, si consiglia un set da ferrata per la sicurezza. Dopo aver superato questo passaggio e gli ultimi metri su un sentiero roccioso, raggiungiamo infine la croce di vetta del Peitlerkofel. La vista da lassù è spettacolare e offre viste panoramiche sulle Dolomiti, compresa la Marmolada, e sulle Alpi Zillertal.

Percorso di ritorno e consigli

Il percorso di ritorno avviene lungo lo stesso sentiero, con particolare attenzione alla costruzione della cima. Il Peitlerkofel è noto per la sua vista mozzafiato ed è quindi particolarmente popolare tra gli amanti della montagna. È consigliabile iniziare presto in estate per evitare le folle. Il tour richiede una buona condizione fisica e esperienza in montagna, in particolare la costruzione della cima è adatta solo a escursionisti privi di vertigini e sicuri di passo. Una deviazione verso il Kleiner Peitlerkofel è consigliata per ammirare il "grande fratello" da una prospettiva unica. Dalla Peitlerscharte, l'escursione può anche essere combinata con la circumnavigazione del Peitlerkofel, che termina anche al Passo delle Erbe.

Vi piace il contenuto di questa pagina?
Dateci il vostro feedback!

Alloggi consigliati

Hotel Rezia

La Villa ★★★s

L‘Hotel Rezia è da sempre di proprietà della Famiglia Crazzolara, la conduzione familiare assicura all‘ospite un soggiorno sereno e sempre al centro dell‘attenzione in Alta Badia.

Richiesta   Dettagli

Homepage   Icona a forma di cuore notare
Icon Appartamenti vacanze Icon Hotel per famiglie Icon Hotel per escursionisti Icon Hotel per ciclisti Icon Hotel per sciatori

Rönnhof – Chalet Cogolara

Corvara ★★★★

Appartamenti di lusso nel cuore delle Dolomiti! Lo Chalet Cogolara si trova a a Colfosco, direttamente sulla Sellaronda Dolomitisuperski, in un posto tranquillo ai piedi del Parco Naturale Puez-Odle. Sia d‘estate che in inverno si presenta come un ottimo punto di partenza per emozionanti gite ed escursioni nelle favolose Dolomiti, Patrimonio Naturale dell‘UNESCO.

Richiesta   Dettagli

Homepage   Icona a forma di cuore notare
Hotel del
mese
Hotel Plunhof

★★★★sAlto Adige

Hotel Plunhof
  • l'hotel benessere più familiare
  • Spa Miniera
  • Acqua Miniera
  • Profumati prati alpini
  • vini speziati
  • essere attivi insieme

Offerte vacanze

I migliori
consigli
Per saperne di più
Passo dello Stelvio (a sinistra) e Punta Rossa di Martello (tutta a destra)
Foto: Armin Kübelbeck (modified by Svíčková and suedtirol-tirol) - CC BY-SA 3.0
Marcia delle 8 cime (Val Venosta)
Tribulaunhütte sui ultimi metri della salita al rifugio
Photo: Wikipedia-User: Cactus26 - CC BY-SA 3.0
Dal Tribulaun al Rifugio Magdeburger
Cascata di Parcines
Markus Rungg - CC-by-sa 3.0/de
Cascata di Parcines
Valle di Slingia Sudtirolese
Photo: Wikipedia-User: Mawamo - GFDL
Escursione ai Laghi del Pfaffensee (2222 m)
Dreischusterspitze, Schusterplatte und Paternkofel vom Gipfel der Kleinen Zinne
Christian Pellegrin - CC BY-SA 2.0
Escursione in montagna sulla Schusterplatte (2957 m)
La Punta della Lauge da nord-ovest
Photo: Wikipedia-User: Thesurvived99 - GFDL
Cima di Lavaredo (2433 m)
Vista su Roen da Karnol
Photo: Wikipedia-User: Plentn - Public Domain
Escursione sul Roèn (2116 m)
Radlsee e la malga Radlseehütte, visti dalla cima Königsangerspitze.
Photo: Wikipedia-User: Svickova - Public Domain
Escursione al Lago di Rodella (2196 m)
La Punta Hirzer (a sinistra, 2781m) da ovest
Photo: Wikipedia-User: Stevie-Ray78 - CC BY-SA 3.0
Escursione sul Hirzer (2781 m)
Spronser Seen: Grünsee - Naturpark Texelgruppe
Photo: Wikipedia-User: Noclador - CC BY-SA 3.0
Laghi di Sopranes (2126 - 2589 m)
Muthöhfe auf der Mutspitze
Photo: Wikipedia-User: Thesurvived99 - CC BY-SA 3.0
Escursione alla Mutspitze (2295 m)

Top Hotel


Chiudere
Chiudere