Ricerca Navigation Map
Search
Navigation Map IT
DE   IT   EN   Chiudere
natura paradisiaca ai piedi delle Dolomiti

Funes

Il comune di Funes si trova nella bellissima Val di Funes e comprende le località di San Pietro, Santa Maddalena, San Valentino, San Giacomo, Colle e Tiso. La Val di Funes si snoda per 24 km, dalle maestose vette del Gruppo delle Odle fino ai vigneti della Valle Isarco, dalle quale viene chiusa a nord. Abitata da circa 2.500 persone, Funes è una “Perla delle Alpi”, soprattuto per il gruppo delle Odle, che è veramente impressionante e unico. Il gruppo delle Odle è anche presente nello stemma del comune ed è l’emblema della zona. Impressionante è anche il massiccio montano, che va fino alla Val Gardena. In mezzo c’è anche il Sass Rigais con 3025 metri di altezza, che è la cima più meravigliosa del Gruppo delle Odle. Le altre cime sono il Wasserkofel (2942m), la Furchetta (3025m), Odla di Valdussa (2936m), Odla di Funes (2800m), il Grande Fermeda (2873m) e il Piccolo Fermeda (2873m). Il Gruppo delle Odle è veramente un paradiso per alpinisti, escursionisti e vacanzieri attivi. Già all’arrivo lo sguardo è catturato dalle vette del Gruppo delle Odle che è stato dichiarato patrimonio naturale UNESCO.

Villnöss 10
Villnöss 10
Villnöss 2
Villnöss 2
St. Peter im Villnösstal
St. Peter im Villnösstal
Villnöss 8
Villnöss 8
Villnöss 1
Villnöss 1
Villnöss 4
Villnöss 4
Villnöss 9
Villnöss 9
Villnöss 3
Villnöss 3
St. Johann in Ranui mit Geisler
St. Johann in Ranui mit Geisler
St. Magdalena mit Geislergruppe
St. Magdalena mit Geislergruppe

Avventura – parco naturale

A Funes si trova il cuore della zona, quasi direttamente davanti alla porta di casa, il parco naturale Puez Odle. Per questo i paesi nella Valle sono un punto di partenza ideale per appassionanti camminate e emozionanti ore nella riserva naturale. Complessivamente il parco comprende un’area di 10.200 ettari. In tanti luoghi la magnifica zona di ricreazione è anche nota come „cantiere delle Dolomiti“. Questa definizione può essere ricondotta alla configurazione geologica del parco. Si possono scoprire informazioni sulle pietre, sedimentazioni e impronte di degradi, che sono rappresentativi per le Dolomiti.
Un suggerimento: chi vuole passare le sue vacanze a Funes, deve assolutamente visitare la casa del parco naturale Puez-Odle nel paese di Santa Maddalena. C’è tanta scelta sia per i grandi, che per i più piccoli. Inoltre c’è anche la possibilità di conoscere la riserva naturale nel Gruppo delle Odle in modo giocoso. I visitatori più piccoli del parco naturale possono fare i primi passi su un’aerofotografia agibile, mentre i più grandi possono esplorare nella camera dei miracoli nidi d’uccelli, corni e tante altre cose. Gli adulti si godono nel frattempo ore rilassanti nel cinema montano, che offre una vasta scelta d’interessanti e istruttivi film sul parco naturale e le Dolomiti. Chi ne sa abbastanza di teoria, può vivere in diretta il parco naturale uscendo da Santa Maddalena. Numerosi sentieri conducono attraverso zone, ricche di vegetazione alpina, laghi chiari e prati verdi. Per i vacanzieri più in forma è adatta l’Alta Via delle Dolomiti, che attraversa la riserva naturale.

Godersi l‘ambiente

Nella Val di Funes è molto importante la cultura, l’usanza e soprattutto la tradizione. L’iniziativa “la montagna bolle” invita a un viaggio culinario straordinario, dove baite su diverse malghe offrono specialità regionali. Per esempio nel Rifugio Genova si può mangiare una minestra speciale “per gli alpinisti”, all’Alpe di Zannes è famoso il pane fatto “dalla nonna” e sulla malga delle Odle si possono assaggiare ricette tipiche. Un’esperienza fantastica e unica, con camminate guidate e visite sui masi.

Vi piace il contenuto di questa pagina?
Dateci il vostro feedback!

Hotel del
mese
Nuova pubblicità - 03.06.2024 - 07:21:18

★★★★Natz/Schabs

Nuova pubblicità - 03.06.2024 - 07:21:18
  • Scoprire i mondi acquatici
  • Raccogliere ore di sole
  • Vivere momenti di piacere
  • Fit & Attivo

Offerte vacanze

I migliori
consigli

Alloggi consigliati

Icon Hotel per escursionisti Icon Hotel per ciclisti

Viel Nois Guest House ★★★★

Funes

Una delle risposte più frequenti degli altoatesini alla domanda “Quali buone nuove?”, è “viel Nois” – ovvero “grandi novità” o “un sacco di belle notizie”, soprattutto se hanno vissuto esperienze emozionanti. Ed esattamente qui inizia la nostra storia.

Richiesta   Dettagli

Homepage   Icona a forma di cuore notare

Temi Vacanze estive

Bovini al pascolo
Photo: Madeleine Schäfer - GNU-FDL
Icon Info
Alpeggio in Tirolo e Alto Adige

Le malghe nelle montagne dell‘Alto Adige e del Tirolo non sono solo mete popolari e idilliache per i turisti escursionisti, ma anche un fattore molto importante nell‘ecosistema delle Alpi.

Sass de Putia (2875m) visto dal Passo delle Erbe
Icon Tour di montagna/arrampicata
Tour in montagna al Sass de Putia (2874m)

Questa imponente montagna di roccia - l‘angolo nord-occidentale più estremo delle Dolomiti - si erge con la sua parete nord di 600 m ben visibile sopra le verdi montagne di Luson.

Fuoco del Sacro Cuore
Photo: Wikipedia-User: Noclador - GFDL
Icon Info
Fuoco del Sacro Cuore in Tirolo

Ogni anno, la seconda domenica dopo la festa del Corpus Domini, una tradizione antichissima rivive in Tirolo: il fuoco del Sacro Cuore.

Törggelen
Icon Info
Törggelen in Alto Adige

Quando l‘autunno arriva nel paese, quando le foglie diventano colorate e la luce dorata, allora in Alto Adige inizia di nuovo la stagione del Törggelen.

Trostburg
Photo: Wolfgang Moroder - GFDL
Icon Castello
I castelli e le fortezze della Valle Isarco - Alto Adige

Attraverso la Valle Isarco passa una delle più importanti rotte di transito nelle Alpi orientali. L‘enorme importanza economica e strategica della valle è evidenziata non da ultimo dai molti castelli e fortezze che qui sono allineati quasi come su una collana di perle.

Museo dei Minerali di Teis
Marie Čcheidzeová - CC BY-SA 4.0
Icon Museo
Museo dei Minerali di Teis a Funes

La collezione del cercatore di minerali Paul Fischnaller comprende, oltre alle famose sfere di Teis, molti cristalli di rocca e altri minerali dalle fessure alpine.

Link interessanti

Top Hotel

Chiudere
Chiudere