Ricerca Navigation Map
Search
Navigation Map IT
DE   IT   EN   Chiudere

Kiachln - una specialità tirolese

Sostanzioso, ma incredibilmente seducente e gustoso - questi sono Kiachln, una specialità tipica tirolese di pasta lievitata, che può essere gustata dolce o salata.

Kiachln Tirol
Kiachln Tirol - © iStock

La monarchia danubiana era un impero multietnico e quindi anche un crogiolo in cui si incontravano e si mescolavano in modo molto creativo le tradizioni culinarie e culturali più diverse. Anche il Tirolo, in quanto classico paese di transito, ha sempre accolto con piacere suggerimenti da tutte le direzioni e li ha sviluppati ulteriormente in proprie creazioni. Quindi, gli strudel così amati in Tirolo e in Alto Adige provengono originariamente dalla Croazia, mentre i knödel provengono dalla regione meridionale della Germania. Per quanto riguarda i dolci, l'influenza boema è innegabilmente dominante.

Nella sua struttura sociale, il Tirolo era caratterizzato dall'agricoltura da un lato e dall'attività mineraria dall'altro. Ciò significa che la cucina tirolese tradizionalmente è una cucina per persone che lavorano duramente, quindi i piatti tipici qui sono generalmente piuttosto robusti e saporiti. I kiachln sono un meraviglioso esempio di ciò. In pratica, il kiachl è un pezzo di impasto lievitato che viene fritto in olio caldo. In questo è molto simile ai liwanzen o dalken boemi, ma anche ai krapfen. Caratteristica dei kiachln è la cavità al centro, che si forma tirando l'impasto in precedenza. Dopo la cottura, questa cavità viene riempita con marmellata di mirtilli rossi o crauti, perché i kiachln esistono in molte varianti: dolci e anche salati.

Originariamente i kiachln erano un piatto festivo che veniva servito solo in occasioni speciali. Oggi, come in molte cose, si è più generosi e i kiachln si trovano tutto l'anno, alle feste di paese e ai mercatini dell'Avvento così come nei ristoranti di lusso. I kiachln sono molto popolari tra i tirolesi.

Perché non provare da soli?

La preparazione è in pratica semplice, ma richiede comunque - come spesso accade con i piatti a base di lievito - un po' di pratica ed esperienza, affinché i kiachln riescano davvero in modo ottimale. Per la ricetta di base si necessita di ½ kg di farina, 2 dag di lievito, 30 g di zucchero (solo per i kiachln dolci), ¼ l di latte, 2 tuorli, 2 cucchiai di rum e un pizzico di sale. A seconda del gusto, si possono aggiungere anche altre spezie, come ad esempio l'anice. Con questi ingredienti si prepara l'impasto lievitato, che viene lasciato lievitare per circa 30 minuti fino a raddoppiare il volume. Poi si formano delle palline con il cucchiaio, che vengono lasciate lievitare nuovamente coperte. Successivamente si tirano i kiachln con le mani in modo che abbiano un bordo rialzato e la cavità al centro. Con il lato superiore verso il basso, vengono immerse nell'olio caldo e fritte. Poi vengono girate e fatte dorare. Riempite di mirtilli rossi e cosparsi di cannella e zucchero, i kiachln sono semplicemente irresistibili.


Contadina Gretl Un consiglio dalla contadina Gretl, che gestisce una fattoria in Tirolo insieme alla sua famiglia.


Vi piace il contenuto di questa pagina?
Dateci il vostro feedback!

Alloggi consigliati

Icon Hotel per famiglie Icon Hotel per escursionisti Icon Hotel per ciclisti Icon Hotel per sciatori

Berghotel Racines

Racines ★★★★

A Racines, dove la natura ci mostra il suo lato più bello, possiamo dimenticare lo stress di tutti i giorni e rilassarci completamente.

Richiesta   Dettagli

Homepage   Icona a forma di cuore notare
Icon Hotel per escursionisti Icon Hotel per ciclisti Icon Hotel per motociclisti

Hotel Jonathan

Naz/Sciaves ★★★★

Il simpatico hotel per comfort e attività sopra Bressanone

Richiesta   Dettagli

Homepage   Icona a forma di cuore notare
Icon Hotel benessere Icon Hotel per famiglie Icon Hotel per escursionisti Icon Hotel per sciatori

Hotel Bacherhof

Maranza ★★★★s

D‘estate o d‘inverno, il Bacherhof è il luogo ideale sia per chi ha voglia di darsi ad avventure, sia per chi cerca pace e tranquillità. Situato nel paesino di Maranza, a 1 350 metri sul livello del mare, l‘hotel a gestione familiare vi conquisterà grazie alla vista, al wellness e alle tante attività che potrete svolgere nella zona di Rio di Pusteria.

Richiesta   Dettagli

Homepage   Icona a forma di cuore notare
Icon Hotel per escursionisti Icon Hotel per sciatori

Hotel Tonnerhof

Ridanna ★★★

Il Tonnerhof è un‘impresa familiare con una lunga tradizione di ospitalità.

Richiesta   Dettagli

Homepage   Icona a forma di cuore notare
Hotel del
mese
Nuova pubblicità - 03.06.2024 - 07:21:18

★★★★Natz/Schabs

Nuova pubblicità - 03.06.2024 - 07:21:18
  • Scoprire i mondi acquatici
  • Raccogliere ore di sole
  • Vivere momenti di piacere
  • Fit & Attivo

Top Hotel

I migliori
consigli
Per saperne di più
Kastelbeller-Spargelzeit
Spargelzeit Copyright:RainerSturm/pixelio
Prodotti di piacere dall‘Alto Adige: Asparagi di Terlano
gewaechshaus.jpg
Foto: Karin Weigel - CC BY-SA 3.0
Le migliori azienda di fioricultura in Alto Adige
Raccolta del miele
Photo by Maja Dumat - flickr.com - CC BY 2.0
Miele dall‘Alto Adige e dal Tirolo
Tempo dell'asparago di Castelbello
Spargelzeit Copyright:RainerSturm/pixelio
Tempo degli asparagi di Castelbello
Mela dell'Alto Adige
Photo: Viola sonans - GFDL
Mela dell‘Alto Adige

Offerte vacanze


Chiudere
Chiudere