visualizzare la mappa
Header Image: Ing. Richard Hilber - CC BY-SA 2.0
Alloggi Offerte
Header Image: Ing. Richard Hilber - CC BY-SA 2.0

Castel Prösels Voels Alto Adige

  • Völs am Schlern 1

Il Castel Prösels appartiene all’ epoca rinascimentale alto atesina. Si trova sulla strada che porta a Castelrotto, poco prima di Fiè allo Sciliar, sul lato destro della strada, in un paesaggio incantevole.

Fu costruito probabilmente già nel 1200 dai Signori di Fiè. Nel 1279 fu trovata in un documento una citazione del „castrum presile“. Nel 1500 circa Leonardo da Fiè riuscì finalmente ad espandere e sviluppare il vecchio castello rinascimentale. Dal 1498 fino al giorno della sua morte, Leonardo da Fiè fu persino governatore ed uno degli uomini più potenti ed influenti del Tirolo. Egli ebbe una parentela tra i suoi antenati e la nobile famiglia romana dei Colonna e cosi ampliò il suo stemma di famiglia: aggiunse due colonne ad una croce ed una rosa. Tuttora questo è lo stemma della città di Fiè.
 
Leonardo sviluppò una grande passione per i lavori di ricostruzione: la chiesa parrocchiale di Fiè (cominciata nel 1515, terminata appena nel 1570) ed anche altre piccole chiesette furono costruite e ricostruite ed inoltre scavò uno stagno (oggi il famoso Lago di Fiè) ed altri tre stagni più piccoli per la piscicoltura. La sua seconda pelle fu però il lavoro al Castel Prösels, la cui ricostruzione fu completata nel 1517.
 
Successivamente furono apportate solo alcune modifiche strutturali al castello e, fino al 1804, rimase in mano alla famiglia dei Colonna. Felix da Fiè mori poi senza alcun erede, e nei 170 anni seguenti, il castello cambiò proprietario ben 14 volte, con conseguente decadimento parziale. Nel 1981 andò tutto in mano al „Kuratorium Schloss Prösels“, che cominciò lavori di ristrutturazione. Da quel momento il castello apri le porte al pubblico ed un ricco programma culturale ebbe nuova vita. 
Diverse sono le collezioni in mostra al Castel Prösels, come il museo degli  Schützen, la collezione di quadri Batzenhäusel, e – vale davvero la pena di dare un’ occhiata – la vasta collezioni di armi, con molti pezzi appartenenti al 19. secolo, dalle battaglie di Solferino e Custoza, ma anche appartenenti ai tempi di Leonardo da Fiè. Numerosi concerti e rappresentazioni teatrali fanno parte degli eventi culturali . Anche una parte del leggendario „Oswald Von Wolkenstein Rittes“ si svolge ogni anno a Castel Prösels. Inoltre, il castello può essere affittato per ospitare matrimoni, compleanni o feste aziendali.Il Castel Prösels appartiene all’ epoca rinascimentale alto atesina. Si trova sulla strada che porta a Castelrotto, poco prima di Fiè allo Sciliar, sul lato destro della strada, in un paesaggio incantevole. Fu costruito probabilmente già nel 1200 dai Signori di Fiè. Nel 1279 fu trovata in un documento una citazione del „castrum presile“. Nel 1500 circa Leonardo da Fiè riuscì finalmente ad espandere e sviluppare il vecchio castello rinascimentale. Dal 1498 fino al giorno della sua morte, Leonardo da Fiè fu persino governatore ed uno degli uomini più potenti ed influenti del Tirolo. Egli ebbe una parentela tra i suoi antenati e la nobile famiglia romana dei Colonna e cosi ampliò il suo stemma di famiglia: aggiunse due colonne ad una croce ed una rosa. Tuttora questo è lo stemma della città di Fiè.
Leonardo sviluppò una grande passione per i lavori di ricostruzione: la chiesa parrocchiale di Fiè (cominciata nel 1515, terminata appena nel 1570) ed anche altre piccole chiesette furono costruite e ricostruite ed inoltre scavò uno stagno (oggi il famoso Lago di Fiè) ed altri tre stagni più piccoli per la piscicoltura. La sua seconda pelle fu però il lavoro al Castel Prösels, la cui ricostruzione fu completata nel 1517.
Successivamente furono apportate solo alcune modifiche strutturali al castello e, fino al 1804, rimase in mano alla famiglia dei Colonna. Felix da Fiè mori poi senza alcun erede, e nei 170 anni seguenti, il castello cambiò proprietario ben 14 volte, con conseguente decadimento parziale. Nel 1981 andò tutto in mano al „Kuratorium Schloss Prösels“, che cominciò lavori di ristrutturazione. Da quel momento il castello apri le porte al pubblico ed un ricco programma culturale ebbe nuova vita. 
Diverse sono le collezioni in mostra al Castel Prösels, come il museo degli  Schützen, la collezione di quadri Batzenhäusel, e – vale davvero la pena di dare un’ occhiata – la vasta collezioni di armi, con molti pezzi appartenenti al 19. secolo, dalle battaglie di Solferino e Custoza, ma anche appartenenti ai tempi di Leonardo da Fiè. Numerosi concerti e rappresentazioni teatrali fanno parte degli eventi culturali . Anche una parte del leggendario „Oswald Von Wolkenstein Rittes“ si svolge ogni anno a Castel Prösels. Inoltre, il castello può essere affittato per ospitare matrimoni, compleanni o feste aziendali.

Alloggio consigliato

dettagli
Negli anni '60 diverrà anch'esso di proprietà della famiglia Baumgartner. Nel 1979 la pensione Miralago di Hans e Christina Baumgartner viene trasformata nell'Hotel am Wolfsgrubenersee per meglio soddisfare le esigenze della clientela...

Hotel Alpenflora

4 StelleCastelrotto
dettagli
Benvenuti in Alto Adige. FateVi pure incantare dalle imponenti Dolomiti, dai suoi magnifici paesaggi, dalla sua natura intatta e aria pura e sana. Vacanze nell’Alto Adige Immerso nell’affascinante natura dell’altipiano dello Sciliar, ai piedi dell’Alpe di Siusi, nelle Dolomiti, giace ...
dettagli
NUOVA APERTURA: Hotel benessere ABINEA Dolomiti Romantic SPA Hotel nelle Dolomiti a Castelrotto, circondato da un soleggiato paesaggio, situato sotto lo Sciliar e la famosa Alpe di Siusi / Val Gardena. Vi aspetta un ambiente moderno con materiali naturali, un' esclusiva area benessere, nuove camere ...

Hotel Waldsee

3 StelleFiè allo Sciliar
dettagli
La posizione tranquilla e romantica d una vasta offerta di attività sportive così come le prelibatezze presentate dai nostri padroni di casa rendono unico il nostro pacchetto vacanze in Alto Adige. La calorosa ospitalità di Judith e Hans Peter Kritzinger renderanno la vostra vacanza al Lago di ...
dettagli
Il Castel Oswald von Wolkenstein Confortevole eleganza nel cuore delle Dolomiti. Ritrovare se stessi in un'atmosfera da “mille e una notte“, rilassarsi nel nuovo centro benessere dell’Hotel, godersi il meraviglioso panorama dalla nostra nuova terrazza … I dintorni offrono tante svariate ...
Offerte vacanze
I migliori consigli
Facebook
Facebook
Hotel
Informazioni
Il piacere culinario
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione e per l'analisi statistica. Ulteriori informazioni OK