visualizzare la mappa
[ 25.08.2011 ]

La tradizionale discesa a valle in Val d´Isarco

Dopo i bellissimi mesi estivi, in cui i bestiami pascolano sui lussureggianti prati e all'a buona e fresca aria di alta montagna, ora incomincia l´autunno e devono essere portati a valle prima che sopraggiunga l´inverno.

La fine della stagione delle malghe è, fin dai tempi antichi, un momento speciale, ed è celebrata in base alle tradizioni rurali.
Non si può dimenticare, che un tempo la discesa del bestiame a valle era molto pericolosa e piena di rischi, sia per gli animali che per gli uomini stessi: a volte ancor oggi lo è. Non dappertutto ci sono strade forestali abbastanza larghe: alcune zone sono raggiungibili solo da stretti sentieri, ripidi pendii rocciosi e profonde gole, dove un solo passo sbagliato può portare a gravi conseguenze, soprattutto per i giovani animali inesperti.
Tutto sommato, la discesa del bestiame a valle è un evento gioioso e di grande festa. In molte località, la discesa del pascolo è diventato uno spettacolo puramente turistico. Non lo è nei paesi Pfons e Gschnitz in Val d´Isarco, dove le persone amano ricordare vecchie usanze e tradizioni. Qui il bestiame è considerato una tradizione rurale e la gioia di una felice estate in malga.

Gli amanti della natura, gli alpinisti e gli escursionisti apprezzano la Gschnitztal da moltissimo tempo, perché qui, nonostante la sua vicinanza all´autostrada del Brennero, si è liberi dal traffico e dalle industrie e si è totalmente immersi nella natura. Gschnitz, che conta circa 450 abitanti, è situato a 1242 m metri, e sono ben ventitré le aziende agricole che possiedono animali e che operano in zona. Le malghe della vallata, Malga Lapones, Malga Sandes, Malga Grübl, Malga Alfa e Malga Simming, sono in gran parte in comunità, quindi membre dell´Associazione delle Malghe. Trascorrono l´estate sui verdi pascoli alpini giovani mucche, ma anche vitellini, pecore e capre.
La festa della discesa del bestiame a valle è organizzata dell´Associazione delle Malghe e si festeggia quest´anno il 18 e il 19 settembre. La festa comincia sabato mattina con la Santa Messa in malga, vicino al tendone della musica. Durante la giornata gli animali di ogni malga scendono a valle e fanno il loro ingresso in paese Naturalmente questo evento è accompagnato da musica, costumi e tradizioni. C´è anche da bere e da mangiare per tutti. Domenica c´è ancora una Messa, seguita da un concerto della banda musicale. Con questa manifestazione si ringrazia di cuore per la buona stagione. Partecipate anche Voi a questa festa in Val d´Isarco... Non Ve ne pentirete!

Link interessanti

Offerte vacanze
I migliori consigli
Facebook
Facebook
Hotel
Informazioni
Il piacere culinario
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la navigazione e per l'analisi statistica. Ulteriori informazioni OK